About

Bettina Zagnoli è nata nel 1964 a Bologna, città in cui vive. Il suo nome non è un diminutivo ma le è stato scelto dal padre, estimatore della musa di Givenchy e Dior ovvero la mannequin Bettina Graziani. Grafica Pubblicitaria e free lance realizza loghi e pubblicità che finiscono su Vogue, l’Uomo Vogue e Vogue Bambini. Si specializza in Pubblicità e Marketing e si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Bologna.
Lavora  per molti anni nel settore dell’editoria d’arte di lusso ma la sua passione rimane il mondo della sensualità. Appassionata fin dall’adolescenza di psicologia, di lingerie sofisticata, di fotografia erotica, collezionista di riviste che hanno fatto epoca come ZOOM, PHOTO, EGOISTE e FMR , decide di aprire a Bologna “Marabù“,  innovativa boutique erotic chic: viaggiando tra Parigi e Londra, con una attenta e una continua ricerca in un settore nuovo per i primi anni duemila, Bettina è la prima a far conoscere al pubblico i sex toys di lusso , la lingerie da camera, i cosmetici erotici. La classe del personaggio, il physique du rôle,  l’ironia hanno incuriosito i media e la tv nazionale. Diverse le interviste televisive su Canale5, Italia1 e RaiTre che hanno spiazzato e divertito conduttori come Piero Chiambretti, Fabio Volo, Paolo Bonolis.
Dopo questa esperienza, durata fino al 2008,  Bettina Zagnoli diventa un riferimento nell’ambito della seduzione raffinata. Viene invitata nelle maggiori emittenti radiofoniche: Radio Capital, Virgin Radio, Radio24, RaiRadio2, Radio Deejay. E’ stata presenza fissa a “Stile libero” – R101 con Flavia Cercato e la Gialappa’s e nel 2018 della trasmissione “Al posto del cuore” su Rai Radio2 condotta da Paola Perego e Laura Campiglio. Intervistata da Cristiano Governa  per D di Repubblica, racconta  del suo incontro con Helmut NewtonCitata su magazine  come Elle, Glamour, Vanity Fair, Grazia, Panorama solo per dirne qualcuno.

Ha scritto il pamphlet  “Elogio del dildo” edito da Tullio Pironti e  presentato al prestigioso FLA  di Pescara.

Dal 2013 è penna ironica-erotica de “Il Fatto Quotidiano.it” 

Oggi offre la sua esperienza come moderna Sensual coach a coloro che desiderano consulenze mirate, professionalità, creatività, nell’ambito della comunicazione seduttiva,  dei sex toys, del piacere da scoprire e del contagio emozionale. Nel 2020 in occasione di Arte Fiera/ Art City White Night a Bologna, ha concepito  e curato la mostra personale DON’T WASTE YOUR SEX TOY, che ha avuto un grande successo di pubblico.